COME-DIVENTARE-WEB-CAM-GIRL

Se ti stai chiedendo come diventare cam girl, sappi che in questa guida troverai tutte le informazioni che ti servono, insieme ad una serie di consigli pratici molto preziosi.

Fare la cam girl è un lavoro a tutti gli effetti, e come ogni altra professione, richiede un certo impegno e tanta, tanta costanza.

Certo, potresti decidere di lavorare come webcam girl soltanto per mettere da parte un’entrata extra ogni mese, giusto per pagarti le spese universitarie o per avere un piccolo introito supplementare.

Oppure potresti trasformare questa opzione in un vero e proprio lavoro a tempo pieno, destinato a portarti in cassa diverse carte da cento.

Tutto, però, dipende come sempre dalla tua bravura e dalla tua pazienza!

Identikit di una camgirl

Per prima cosa, una ragazza deve possedere certe skill per poter lavorare come cam girl. Alcune di queste abilità potrai impararle sul campo, quindi facendo molta pratica, mentre altre dovranno essere innate.

Intanto devi sapere che, per poter fare questo lavoro, serve possedere una certa spigliatezza, e ovviamente essere a proprio agio con il proprio corpo, quando ti mostrerai di fronte ad un pubblico.

Non è scontato, perché ci sono ragazze bellissime che si scoprono timide di fronte ad una webcam, bloccandosi e facendo flop.

Invece altre donne, pur non essendo modelle, riescono a “spaccare” perché sono molto brave nel provocare gli utenti e nel mettersi in gioco. Non a caso, nel mondo delle cam girls c’è spazio per tutte, dalle donne curvy fino ad arrivare alle 50enni!

Capitolo costanza: dovrai perseverare, prendere questo impegno come un vero e proprio lavoro, e rispettarlo. Più andrai in cam, più potrai catturare le attenzioni degli utenti, i quali – una volta affezionati – ti cercheranno sempre più spesso, sia in privata o in pubblica, sia acquistando i biglietti per i tuoi spettacoli speciali. Se ti farai vedere poco in giro, guadagnerai poco, anche se sei la ragazza più bella e spigliata dell’universo.

Cosa fa una webcam girl?

Se stai cercando di capire come diventare cam girl, molto probabilmente sai già di cosa si occupano queste ragazze, anche se magari conosci soltanto alcuni aspetti di questo lavoro. Cosa fanno le webcam girls, quindi?

È presto detto: si mostrano di fronte ad una cam, intrattenendo gli spettatori con spettacoli erotici, sesso dal vivo, masturbazione, balletti, spogliarelli e tanto altro ancora.

Non esiste un menu predefinito: se sei brava in qualcosa che può eccitare le persone, allora hai la prima (nonché la più importante) arma per diventare una performer di successo.

Come ti abbiamo già anticipato, non esistono vincoli né di età, né di bellezza o di fisico, a patto di avere almeno 18 anni, ovviamente. Tutte possono fare questo lavoro, sia esso a tempo pieno o come “riempitivo”, dalle studentesse universitarie fino ad arrivare alle casalinghe.

Basta semplicemente spogliarsi o masturbarsi in cam? Assolutamente no, dato che fare la cam girl significa molto altro. In primo luogo, devi ricordarti che sei in una chat, e che quindi viene richiesto un certo grado di interazione.

Agli utenti piace guardare, ma anche partecipare e discutere, perché vogliono sentirsi coinvolti e apprezzati. Tu stai svolgendo un vero e proprio servizio, quindi dovrai gioco forza andare incontro alle richieste del mercato.

La logica della domanda e dell’offerta vale pure in questo settore!

Prima di andare avanti, c’è una domanda che in tante si fanno: per lavorare come cam girl, sono costretta a vedere in cam il cliente?

No, dato che è diritto della performer decidere se consentire o meno questa opzione agli spettatori. Inoltre, certi siti non danno questa possibilità, quindi dipende pure dalla piattaforma che scegli.

Ad ogni modo, sappi che il sito tutela sempre le proprie ragazze: vuol dire che c’è un servizio di security che monitora la situazione, intervenendo in protezione delle performer, quando un utente viola le regole.

Questo, manco a dirlo, è un fattore importantissimo. E i servizi svolti dalla cam girl, quali sono? Cambiano da portale a portale, e qui ti elenchiamo alcuni dei più richiesti:

  • Chat e spogliarello o sesso in pubblica
  • Sessioni di chat private interattive (con cam dell’utente o meno)
  • Vendita di biancheria intima
  • Vendita di contatti social o numeri di telefono
  • Vendita contatti su Skype
  • Spettacoli programmati con vendita di biglietti
  • Vendita di foto e video caricati sul proprio profilo
  • Realizzazione e vendita di foto e video personalizzati (su richiesta)
  • Scrittura e vendita di racconti erotici

Come diventare cam girl

Intanto è bene affrontare questo tema dal punto di vista tecnologico, perché una web cam girl dovrà ovviamente attrezzarsi, per poter competere con le altre.

Molte performer scelgono ad esempio di acquistare una buona videocamera da collegare al computer, per la realizzazione delle proprie live. La telecamera, poi, è bene che sia comandabile da remoto, così da poterla muovere e gestire senza doversi alzare dal letto, grazie al telecomando in dotazione.

Ovviamente serve un buon PC e una connessione a Internet performante, quindi capace di tollerare la grande quantità di dati che viaggiano durante un flusso streaming live. Un altro elemento fondamentale?

I giochini erotici, ovvero quei gadget che aiuteranno la ragazza a ricreare un’atmosfera eccitante durante la masturbazione. Il mercato trabocca di giochi per tutti i gusti, con un elenco che ne comprende alcuni super-tecnologici. Per farti un esempio pratico, ci sono dei vibratori che possono essere attivati dagli utenti in remoto!

Nella lista della spesa delle perfette cam girl italiane inseriamo anche un ottimo microfono, insieme ad un mouse e una tastiera wireless.

Così potrai chattare e navigare senza metterti per forza al computer, restando ad esempio distesa sul materasso. Non solo tecnologia, perché non potrai fare a meno di comprare qualche capo di biancheria intima sexy e osé, dato che gli utenti impazziscono per queste cose.

Infine, dovrai selezionare i portali migliori per fare la cam girl, ma è un argomento che merita una sezione apposita.

I migliori siti web per ragazze in cam

Se hai intenzione di guadagnare con la web cam spogliandoti, o intrattenendo gli utenti in altri modi, è d’obbligo trovare un portale specializzato e professionale.

Su Internet potrai reperire una valanga di servizi del genere, ma la maggior parte sono “fuffa”. Nel senso che o hanno pochi utenti, o non pagano, oppure non tutelano le ragazze.

Per questo, ti consigliamo di leggere la nostra guida sulle migliori webcam erotiche, dove potrai trovare una lista completa dei servizi più indicati. Per farti qualche esempio pratico, possiamo citare i seguenti:

  • Chaturbate
  • CAM4
  • Live Jasmin
  • RIV (Ragazze in Vendita)
  • Bongacams
  • Flirt 4 Free

Per quanto riguarda l’iscrizione come web cam girl, le procedure ovviamente cambiano da sito a sito. Sappi comunque che si tratta di un’operazione veloce e facile per chiunque.

Dopo aver compilato un profilo standard, dovrai iscriverti come performer e indicare una serie di dati, come i riferimenti per il pagamento, le generalità (nome, cognome, eccetera) e inviare un documento di identità. Questo step è necessario, per provare che sei maggiorenne e che sei chi dici di essere!

Come e quanto guadagna una cam girl?

Se hai letto con attenzione la nostra guida, avrai già capito che una performer può ottenere dei guadagni attraverso diversi metodi.

A livello pratico, però, è importante sottolineare che in questi siti non si registra del passaggio di denaro diretto fra utenti e modelle. Le transazioni vengono infatti gestite dalla piattaforma, che permette agli iscritti di acquistare delle monete virtuali, note anche come token, crediti o gettoni.

Sarà poi la piattaforma stessa a dare alle ragazze una percentuale sui token ricevuti, che in genere si attesta intorno al 50%.

Ogni piattaforma ha comunque le sue regole e le sue percentuali, che ti consigliamo di approfondire leggendo le condizioni d’uso del portale, per avere un’idea più chiara in merito.

Una volta acquistati i token, l’utente potrà spenderli per soddisfare le proprie voglie, pagando appunto le camgirls. Anche qui, però, serve qualche precisazione. I metodi che una ragazza ha per guadagnare i crediti possono essere diversi:

  • Mance
  • Pagamento per spettacoli privati

Le mance si ricevono nelle chat pubbliche. In pratica, una performer inizia intrattenendo gli spettatori nella propria stanza, con un video live visibile a chiunque entri.

In questa fase si potrebbe anche non guadagnare nulla, ma è un momento importante, perché funge da “abboccamento”. In sintesi, la modella inizia a farsi desiderare, cercando di attirare qualche utente disposto a richiedere una chat privata, interattiva o meno.

È chiaro che il principale guadagno per una performer deriva proprio dalle chat private, che vengono pagate un tot di crediti al minuto. Inoltre, una chat privata con un utente potrebbe permettere alla ragazza di guadagnare molto di più, attivando la modalità spia.

Con lo spy mode, infatti, la performer permette l’ingresso anche ad altri utenti, che pagheranno di meno al minuto, ma che non potranno intervenire in alcun modo.

Occhio, però, a non sottovalutare il potenziale delle chat pubbliche. Qui, infatti, si possono guadagnare un mucchio di crediti sotto forma di mance. Come ottenerle?

Di solito, una ragazza che vuole guadagnare con la web cam crea una sorta di listino, con una serie di spettacoli, ognuno con il suo prezzo.

Questi spettacoli vengono attivati solo quando i partecipanti alla chat pubblica versano, insieme, un certo numero di crediti. Per farti un esempio, un primo livello potrebbe essere lo spogliarello, seguito dalla masturbazione e poi dal sesso live.

Ci sono modelle che fanno tanti soldi in pubblica, e che riescono così ad attirare anche molti utenti in privata. La regola per il successo, non a caso, è la seguente: monetizzare ogni minuto passato in live, dalla chat visibile a tutti, fino ad arrivare alle private.

Purtroppo è impossibile definire a priori quanto guadagna una ragazza che decide di diventare cam girl. Gli introiti dipendono da molti fattori diversi: dalla sua bravura, dalle politiche della piattaforma, dal numero di utenti che frequenta abitualmente quel sito, dalle fasce orarie degli spettacoli e via discorrendo.

C’è chi porta a casa 200 o 300 euro al mese, e chi riesce a superare senza problemi i 1.000 euro in una settimana.

Diciamo che in media si guadagnano circa 4 euro al minuto per le chat private, a seconda del tariffario scelto dalla performer. È chiaro che 60 minuti di lavoro includono anche quelli spesi nella chat pubblica che, come detto, non necessariamente porterà degli introiti. C’è chi, con le mance, riesce comunque a fare tantissimi soldi!

E gli adempimenti fiscali? Ricorda che stai lavorando, e che stai guadagnando dei soldi, dunque in un modo o nell’altro dovrai renderne conto al fisco italiano.

Qui si tocca un argomento molto delicato, soprattutto perché non esiste una legislazione precisa in materia di cam girl. Ti conviene quindi rivolgerti ad un commercialista, soprattutto nel caso dovessi superare i 5.000 euro annui, perché a quel punto non sarà più prestazione occasionale.

Consigli utili

A questo punto dovresti aver collezionato molte informazioni utili per far partire la tua carriera di webcam girl, ma in questo campo non è mai abbastanza. Soltanto con la pratica quotidiana potrai crescere ed elevarti al livello delle vere professioniste, per poter guadagnare cifre sostanziose.

In sintesi, trattandosi di un mercato a tutti gli effetti, dovrai far meglio delle tue competitor. E per riuscirci, ti consigliamo di seguire alcuni suggerimenti chiave.

  • Scegli un nickname accattivante: il nick può diventare la tua prima presentazione, quindi è meglio scegliere un soprannome accattivante, o in grado di trasmettere chi sei e cosa fai.
  • Compila con attenzione la scheda personale: un po’ come avviene nei siti web di incontri, anche le cam girl italiane devono presentarsi al proprio pubblico. Vuol dire che dovrai compilare con cura la tua scheda utente, descrivendoti e descrivendo ciò che fai in cam, caricando anche foto e video.
  • Seleziona la migliore immagine profilo: anche qui, le similitudini con i portali di incontri sono nette. Significa che dovrai scegliere una foto profilo rappresentativa, che possa attirare sin dal primo sguardo l’utente. Spesso basta la singola foto per attirarlo nella tua stanza, a discapito delle tue concorrenti. Il consiglio? Rivolgersi ad un fotografo professionista: sono soldi ben spesi!
  • Interpretare un personaggio: ci sono donne che preferiscono fare le “ragazze della porta accanto”, e altre che elaborano dei veri e propri personaggi, con lo scopo di eccitare una certa fascia di pubblico. Dalle scolarette alle segretarie, ti assicuriamo che le opzioni sono davvero tantissime. L’importante, però, è trovarti a tuo agio in quei panni.
  • Investire nell’attrezzatura: come ti abbiamo già spiegato, è fondamentale per una camgirl investire in un’attrezzatura hi-tech all’altezza.
  • Costanza e programmazione: meglio partire subito programmando i propri orari di lavoro, e mostrandosi in cam con costanza. Hai un brand da costruire, e soltanto così potrai farti notare dal grande pubblico, scavalcando le altre.
  • Creare i profili social: avendo la necessità di costruire un marchio che ti rappresenti, non potrai fare a meno di creare (e di popolare) i tuoi account social da modella, da Instagram a Twitter.
  • Diversifica le piattaforme: ti suggeriamo di iscriverti presso diversi portali di web cam, di metterli alla prova e di vedere quale ti porta un seguito maggiore (e, di conseguenza, più soldi).
  • Decidi sin da subito quali sono i limiti che non vuoi superare: in accordo con le politiche delle varie piattaforme, cerca di capire immediatamente quali sono le cose che sei disposta a fare, e quali sono i limiti che non vuoi superare.
  • Un giocattolo è per sempre: i giocattoli erotici costano poco, ma possono farti guadagnare molti soldi. Si tratta di un investimento che ogni cam girl dovrebbe mettere in preventivo!
  • Impara a venderti: per superare la concorrenza, devi imparare a venderti nel migliore dei modi. È una questione di marketing, di ruolo da interpretare, di comportamenti con gli utenti. Per farti un esempio, alle volte le persone prima vogliono conoscerti in chat testuale. Se non risponderai alle loro domande, ti farai una brutta fama.
  • Studia le altre ragazze: per avere successo, devi imparare da chi ha già successo. Non significa copiare le altre ragazze, ma studiare come si comportano e come si muovono, prendendo spunto dalle loro strategie. Per poi migliorarle e adattarle al tuo modo di lavorare.

Domande frequenti e risposte

  • Dopo quanto tempo mi pagano? In genere una piattaforma di webcam paga 2 volte al mese, dunque ogni 15 giorni, ma solo dopo aver raggiunto una certa soglia.
  • Posso limitare la mia visibilità? Se desideri non farti vedere da utenti italiani, perché temi per la tua privacy, puoi usare i filtri e le impostazioni di blocco del servizio, “oscurando” la tua webcam alle persone che provengono da un certo paese.
  • Posso cancellarmi quando voglio? Sì: non devi fare altro che seguire le istruzioni del sito web per cancellare il tuo account, e per eliminare tutti i tuoi dati personali. Non avere paura, perché la tua privacy sarà sempre al sicuro.
  • Devo pagare le tasse? Come ti abbiamo già spiegato, dipende da quanto guadagni. L’unico che può darti una risposta attendibile, in base alla tua situazione specifica, è un commercialista.
  • Devo pagare per lavorare come cam girl? Assolutamente no, perché l’iscrizione a questi servizi è sempre gratuita. Piuttosto, ricorda che gli introiti non sono netti: nel senso che il sito tratterrà sempre una certa percentuale da ciò che hai guadagnato.
  • Devo fare lavoro da ufficio? Per nulla, perché sei tu a decidere quanto e quando lavorare. È chiaro, però, che serve una certa costanza per farti conoscere e per guadagnare cifre discrete. Ma puoi comunque organizzarti in base agli altri impegni che hai, senza obblighi o altro.
  • Sono costretta a vedere gli utenti paganti? Se preferisci evitare, puoi non concedere questa opzione, dato che anche in questo caso nessuno ti obbliga a far nulla.
  • Devo essere bella, giovane o atletica per guadagnare? Proprio per niente. Come ti abbiamo spiegato, ci sono certe fasce d’utenza che preferiscono le donne curvy, le cammer 50enni e tanto altro ancora. Dipende anche dal sito: per farti un esempio, su Live Jasmin gli utenti preferiscono le donne molto belle.

Il lato negativo del lavoro in webcam

Un po’ come avviene in qualsiasi altra professione, anche nel lavoro da camgirl ci sono sia aspetti positivi che negativi. Per farti un esempio molto pratico, una webcam girl impegnata in una relazione sentimentale potrebbe avere qualche problema.

Sia come spigliatezza, sia come accettazione da parte del fidanzato o marito. Alcuni uomini, infatti, non vedono di buon occhio questo lavoro. Altri, invece, scelgono addirittura di partecipare, facendo salire i guadagni della ragazza.

Inoltre, bisogna sempre tenere a mente che si tratta di recitazione, dunque di un ruolo che inizia e finisce in webcam. Bisogna dare una certa confidenza agli utenti, ma senza lasciarsi scappare troppe cose personali, e ovviamente proteggendo la propria privacy.

Di solito ci si sbottona di più soltanto con gli utenti affezionati, dopo averli conosciuti più a fondo. Serve anche avere un po’ di pelo sullo stomaco, perché alle volte capita di ricevere insulti: in quel caso interviene lo staff cacciando l’utente, ma è chiaro che non fa comunque piacere.

Ricorda poi che questo non è un lavoro adatto a tutte. Serve una certa dose di autoironia per poter affrontare situazioni alle quali non si è ancora abituati.

Inoltre devi essere sempre a tuo agio, e amare il tuo corpo, perché in caso contrario risulterai falsa e poco attrattiva, con il rischio di perdere tempo prezioso senza guadagnare nulla. Di contro, se ci riesci, ti sentirai molto apprezzata e questo pomperà parecchio la tua autostima.

Noi ti consigliamo sempre di separare la vita in cam da quella reale, e di pensarci sopra prima di vendere il tuo contatto a qualcuno.

È importante tenere a distanza le due cose, perché in quel caso il tuo lavoro potrebbe condizionare la tua quotidianità, minando di riflesso la tua serenità. Lo stesso discorso vale per i video e le foto, che rischiano di finire nelle conversazioni su WhatsApp e sui canali privati dei social.

Essendo un vero e proprio mestiere, è necessario affrontarlo con professionalità. Questo vuol dire curare anche e soprattutto i propri interessi, per evitare quelle possibili conseguenze negative che – purtroppo – fanno parte del lavoro di chi vuole diventare cam girl.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.